24 maggio 2013

Grande apprezzamento per il progetto Pubblicizziamo i Valori Comuni in Basilicata!

Ricevere applausi per un segnalibro sulla convivenza: sono belle soddisfazioni per degli aspiranti creativi di 13 anni…Venerdi 17 maggio presso le Scuole Medie di Trecchina, in provincia di Potenza, si è tenuto l’incontro conclusivo del progetto Pubblicizziamo i Valori Comuni realizzato negli scorsi mesi in sei scuole medie della Valle del Noce (Trecchina, Maratea, Lauria, Nemoli e Rivello). Il progetto ha visto il coinvolgimento di studenti e insegnanti in attività creative, basate sull’uso del fumetto e della pubblicità, sui valori universali riconosciuti dai diversi sistemi di pensiero che hanno portato alla produzione di segnalibri con messaggi di apertura ed accoglienza rispetto alle nuove culture.

All’incontro, oltre alle classi aderenti al progetto con i rispettivi docenti, hanno partecipato il sindaco di Trecchina Ludovico Iannotti, l’Assessore alle Politiche per il Lavoro e l’Occupazione, Servizi Integrati per l’Impiego e la Formazione professionale Vitantonio Lucio Rossi, Sandra Federici, giornalista e direttrice di Africa e Mediterraneo, Andrea Marchesini Reggiani, coordinatore di Africa e Mediterraneo, Annalisa Viceconte, operatrice interculturale del progetto, e Bruno Iaria, grafico del progetto.

Oltre ad essere stato un momento di valutazione dei risultati del progetto, l’incontro è stato soprattutto occasione di confronto diretto tra i ragazzi e di condivisione di esperienze e informazioni con i docenti. Gli studenti provenienti dai vari istituti hanno avuto modo di conoscere i coetanei provenienti dalle altre scuole e di vedere i lavori realizzati dalle altre classi.

Dall’incontro è emerso l’interesse e l’entusiasmo sia degli studenti che degli insegnanti. Anche se in alcuni casi durante i laboratori non è stato semplice mantenere l’ordine e la concentrazione tra i ragazzi, i feedback ricevuti sono stati molto positivi sia in termini contenutistici sia in termini di creatività artistica. La maggiore consapevolezza da parte di ciascun ragazzo circa le questioni discusse è stata evidente non solo dai loro interventi durante i vari incontri e durante il meeting conclusivo ma anche dai prodotti finali realizzati con molta originalità e creatività.

Visto il successo del progetto, le autorità locali e le scuole coinvolte hanno manifestato la volontà di replicarlo nei prossimi anni scolastici e di divulgare i risultati e i prodotti realizzati in seno alla comunità lucana.

Congratulazioni ai ragazzi e a tutti gli enti e le persone coinvolte nel progetto per l’ottimo risultato conseguito!

Trackback url: http://www.africaemediterraneo.it/blog/index.php/pubblicizziamo-i-valori-comuni-2/trackback/

22 maggio 2013

Aya de Youpougon: dopo il grande successo dei fumetti esce in Francia il film

in: Cinema - Fumetto

Uscirà in Francia il 17 luglio il film animato Aya de Youpougon, tratto da uno dei più grandi successi del fumetto africano, la serie a fumetti realizzata dalla sceneggiatrice della Costa d’Avorio Marguerite Abouet e dal disegnatore francese Clément Oubrerie che ha già prodotto 6 volumi ed è stata tradotta in vari paesi del mondo (anche in Italia da Lizard).

Il fumetto e il film raccontano la vita quotidiana e le speranze di Aya, una ragazza che vive nel quartiere di Youpougon, un quartiere popolare di Abidjan, e delle sue due amiche, Adjoua et Bintou. Aya pensa a studiare, perché vuole diventare medico, mentre le sue amiche sono molto più interessante a uscire la sera e a conquistare un fidanzato. Il fumetto è ben fatto: interessante per la rappresentazione che offre della vita sociale e delle relazioni famigliari in un ambiente urbano africano, ma anche coinvolgente per la forza dei personaggi, le cui vicende appassionano fino alla fine.

Il trailer del film si può vedere qui http://www.youtube.com/watch?v=eSFbu0_qcTw

Altre notizie su Aya sul sito del disegnatore http://www.oubrerie.net/search/label/aya%20de%20yopougon

Trackback url: http://www.africaemediterraneo.it/blog/index.php/aya-de-youpougon/trackback/

16 maggio 2013

Incontro conclusivo del Progetto PUBBLICIZZIAMO I VALORI COMUNI!

Cari lettori,

siete tutti invitati domani, venerdì 17 maggio, alle ore 10.30, presso il Salone delle Scuole Medie di Trecchina per l’incontro conclusivo del progetto “Pubblicizziamo i Valori Comuni: Laboratori di media education e intercultura sui valori comuni a tutti i sistemi di pensiero per l’integrazione degli immigrati”.

Il progetto, proposto dall’Associazione Africa e Mediterraneo, e finanziato dalla Provincia di Potenza, ha puntato ad accompagnare  i giovani in una riflessione profonda sui valori universali riconosciuti dai diversi sistemi di pensiero e a trasmettere determinati messaggi di apertura ed accoglienza rispetto alle nuove culture tramite efficaci mezzi espressivi messi a disposizione dalla nuova società della comunicazione. Con lo stesso, si è cercato di coinvolgere non solo gli studenti, ma anche gli insegnanti e la popolazione civile dei paesi del circondario della Valle del Noce in una riflessione e discussione su tematiche attuali di risonanza mondiale, ricollegando le stesse ai valori comuni nelle diverse religioni e nella concezione laica.

Partendo dalle esperienze già realizzate e dal materiale prodotto, Africa e Mediterraneo ha organizzato nelle scuole medie inferiori della Valle del Noce (Trecchina, Lagonegro, Lauria, Maratea, Rivello e Nemoli) una serie di laboratori didattici basati sullo strumento della pubblicità, utilizzando il fumetto come mezzo di comunicazione e sviluppo.

In occasione dell’incontro saranno presentati i lavori realizzati dai ragazzi durante il percorso laboratoriale.

Partecipate numerosi!

Per maggiori informazioni sull’evento contattare:

Annalisa Viceconte – a.viceconte@africaemediterraneo.it

Trackback url: http://www.africaemediterraneo.it/blog/index.php/pubblicizziamo-i-valori-comuni/trackback/

14 maggio 2013

Costi disumani. La spesa pubblica per il “contrasto dell’immigrazione irregolare”

L’incremento demografico, la povertà e i conflitti sono spinte irrefrenabili allo spostamento di persone verso luoghi che offrono migliori speranze di vita.

Conviene di più la linea dura con gli immigrati irregolari (principalmente espulsioni e rimpatri) o una politica che organizzi e razionalizzi questi flussi? L’associazione Lunaria ha cercato di dare una risposta con il dossier “Costi disumani”, che verrà presentato giovedì 30 maggio alle ore 11 a Roma, presso la Camera dei Deputati.

Dal 2005 al 2012 in Italia sono stati stanziati almeno un miliardo e seicento milioni di euro per lo sviluppo di una cooperazione con i paesi terzi finalizzata al contrasto dell’immigrazione irregolare, per la gestione di Centri di identificazione ed Espulsione (CIE) utilizzati per trattenere gli stranieri “sottoposti a provvedimenti di espulsione e o di respingimento con accompagnamento coattivo alla frontiera” e per il finanziamento di fondi europei destinati alla gestione amministrativa e finanziaria dei flussi migratori. I finanziamenti istituiti dall’Unione Europea nell’ambito del programma Solidarity and Management of Migration Flows sono un Fondo Europeo per le Frontiere Esterne destinato al controllo delle frontiere, un Fondo Europeo per i Rimpatri istituito per migliorare la gestione dei rimpatri, un Fondo europeo per i Rifugiati che riguarda le politiche e i sistemi d’asilo degli Stati dell’Unione Europea, e un Fondo Europeo per l’Integrazione di cittadini di Paesi Terzi rivolto a promuovere azioni a sostegno del processo di integrazione di cittadini di Paesi terzi.

La presentazione del dossier sarà un’occasione per riflettere sulle significative spese che l’attuale sistema di governo sta sostenendo per la realizzazione di queste politiche migratorie dimostratesi fino ad ora inefficienti e soprattutto irrispettose dei diritti umani fondamentali dei migranti.

Per maggiori informazioni sull’evento consultare la pagina: http://www.lunaria.org/2013/05/07/costi-disumani/.

Trackback url: http://www.africaemediterraneo.it/blog/index.php/costi-disumani/trackback/

06 maggio 2013

CAMPAGNA 5 PER MILLE

Cari amici e lettori,

C’è un modo per contribuire alle attività dell’Associazione Africa e Mediterraneo:

donare il vostro 5 per mille!

A voi non costa nulla, per noi invece è importante.

Per donare:

-Compila la scheda sul modello 730 o Unico;

-Firma nel riquadro indicato come “Sostegno del volontariato…”;

-Indica nel riquadro il codice fiscale di Africa e Mediterraneo: 91221260374.

I contributi saranno impiegati per sostenere i progetti educativi contro il razzismo realizzati con gli artisti africani e la casa di accoglienza per donne con minori.

Trackback url: http://www.africaemediterraneo.it/blog/index.php/campagna-5-per-mille/trackback/

03 maggio 2013

Nuovo appuntamento con il Festival del Cinema Africano, d’Asia e d’America Latina

La 23° edizione del Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina, si terrà a Milano dal 4 al 10 maggio 2013. Tappa fondamentale dal 1991 per tutti gli appassionati di cinema, il festival rappresenta un’occasione per far conoscere la cinematografia, le realtà e le culture dei paesi dell’Africa, dell’Asia e dell’America Latina.
Con la partecipazione di più di 50 nazioni e la proiezione di circa 80 film e video, il festival vuole mettere in evidenza le potenzialità della creatività artistica dei tre continenti rappresentati ed è volto a stimolare uno scambio culturale tra artisti, giornalisti, pubblico e istituzioni coinvolte in ambito cinematografico.
Al Festival Center, il punto di incontro per gli ospiti e il pubblico, segnaliamo la mostra Creative Syria, che propone i messaggi di artisti e comunicatori siriani contro la violenza e la distruzione che stanno colpendo il loro paese. Per maggiori informazioni sull’evento, consultare il sito http://www.festivalcinemaafricano.org/index.php

Trackback url: http://www.africaemediterraneo.it/blog/index.php/festival-del-cinema-africano/trackback/