numeri arretrati

Africa e Mediterraneo è un semestrale che dal 1992 presenta dossier su temi legati alla cultura e società dei paesi africani e alle migrazioni internazionali soprattutto tra Africa ed Europa. Dal 1995 è pubblicata dalla cooperativa Lai-momo di Bologna. La rivista è realizzata da un comitato di redazione ed è sostenuta da un comitato scientifico internazionale.

Contenuti e finalità

Il fine della rivista consiste nell’analizzare ed approfondire la produzione creativa, artistica e letteraria dell’Africa, le problematiche sociali e culturali delle diverse aree del continente e i cambiamenti sociali e culturali portati dai flussi migratori e dall’interdipendenza globale. Applicando un approccio transdisciplinare e plurilinguistico, la rivista affronta i temi di volta in volta prescelti attraverso il contributo di varie aree della ricerca umanistica.

Africa e Mediterraneo è classificata come Rivista Scientifica dall’ANVUR per i settori 10 (Scienze dell’antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche), 11 (Scienze storiche, filosofiche e pedagogiche), 14 (Scienze politiche e sociali) e aderisce al CRIC – Coordinamento Riviste Italiane di Cultura.

Acquisti

È possibile acquistare le singole pubblicazioni o abbonarsi ad Africa e Mediterraneo sul sito dell’editore Lai-momo (www.laimomo.it, nella sezione Editoria > Rivista). I numeri recenti di Africa e Mediterraneo sono acquistabili anche in formato digitale.



Selezione degli articoli

La rivista pubblica le versioni in lingua originale (italiano, inglese, francese) degli articoli del dossier, con abstract in inglese e traduzione riassunta in italiano dei contributi stranieri.

Gli articoli possono essere presentati “su invito” della redazione o su proposta diretta dell’autore inviandoli in formato word a Sandra Federici (s.federici@africaemediterraneo.it). In caso di accettazione, articoli completi saranno sottoposti in forma anonima all’analisi di referees. Ogni articolo inviato dovrà seguire le norme redazionali di base della rivista ed essere completo di note, bibliografia di riferimento e breve presentazione dell’autrice/ore. Eventuali immagini devono essere libere da diritti e inviate ad alta risoluzione complete di didascalie e indicazione di copyright.

Ultimo numero

Black to the Future. Arte contemporanea e pratiche creative dell’abbigliamento in Africa e nella Diaspora

Africa e Mediterraneo n. 95 (2/21)

Le pratiche dell’abbigliamento nell’arte contemporanea, nelle mode e nelle estetiche del quotidiano sono spazi in cui si acquisisce visibilità, si negozia e ci si impone, rimodellando le forme del proprio corpo e del proprio campo d’azione. Gli artisti che lavorano sulle trasformazioni materiali e simboliche del corpo che passano dalle pratiche dell’abbigliamento possono offrire uno sguardo significativo sulle mutazioni in atto in Africa e nella Diaspora.

Gli articoli raccolti in nel dossier n. 95 di Africa e Mediterraneo esplorano il nesso fra arte contemporanea e pratiche creative dell’abbigliamento in Africa e nella Diaspora da una molteplicità di prospettive sia teoriche che pratiche. Che si tratti di saggi o di esperienze, riflessione ed operatività vi appaiono come strettamente congiunte: in tutti i casi si tratta di confrontarsi con dinamiche sociali, culturali ed economiche che richiedono una presa di posizione, una consapevolezza delle poste politiche in gioco. Più che di rappresentazioni di stati di fatto, si tratta di interventi che tentano intercettare, facilitare o produrre, trasformazioni.

La dimensione temporale evocata dal titolo di questo dossier – Black to the Future – riprendendo il famoso film di Zameckis, rimarca la centralità del rapporto fra passato e futuro che contrassegna qualsiasi processo di cambiamento: che cosa si vuole o si può lasciare andare e cosa si desidera o si è costretti a portarsi dietro o reinventare.
Foto di copertina: Zohra Opoku, One of Me II, 2017-2020 (detail). Screenprint on textile, acrylic, thread. Courtesy of Mariane Ibrahim

Compra il numero Leggi il sommario

Ultimi numeri

Ultimi articoli