03 settembre 2013

Il progetto “Screens – Gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio visti dal Sud” continua con i laboratori di fotografia realizzati dai nostri partner del Sud

Primo giorno di workshop a Vittoria, in Sicilia

Baudouin Mouanda viene dalla Repubblica del Congo ed è uno dei fotografi più attivi nella documentazione della situazione del suo paese. In questi giorni sta lavorando in tre luoghi europei “di frontiera”, per scattare foto e raccontare nuove storie, lavorare con i fotografi locali e i giovani delle associazioni, e consegnare una sua visione della “terra dei sogni” che è l’Europa per gli africani. È stato invitato da Africa e Mediterraneo nell’ambito del progetto europeo “Screens – Gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio visti dal Sud”, per il ciclo di incontri e seminari di scambio Nord- Sud previsti nei tre paesi partner: Ungheria, Malta e Italia.

Baudouin Mouanda, che è presidente del Collettivo di fotografi Génération Elili, è accompagnato nel suo tour europeo da Jeanne Mercier, co-fondatrice di Afrique in visu, prima piattaforma partecipativa dedicata alla fotografia di autori africani. Insieme stanno realizzando dei laboratori fotografici rivolti ai cittadini delle tre municipalità che ospitano gli incontri: Mátészalka (Ungheria), Siġġiewi (Malta) e Vittoria (Sicilia). I workshop offrono ai partecipanti una conoscenza teorica sulla fotografia per poi guidarli nella realizzazione di un reportage e di un lavoro collettivo sui luoghi di interesse visitati durante le uscite in programma.

I workshop vogliono anche essere un’occasione di incontro e confronto tra i partecipanti e gli esperti del Sud, chiamati ad affrontare diversi temi, dagli Obiettivi del Millennio alle tematiche più spinose dell’immigrazione e dell’emigrazione, un’occasione per riflettere e condividere le proprie esperienze esplorando il linguaggio artistico dell’immagine e della fotografia.

Le attività, infatti, si concluderanno con la visita dei centri di accoglienza per rifugiati che hanno sede nei tre paesi partner del progetto. L’obiettivo è di cogliere gli aspetti più salienti della vita dei rifugiati, ponendo al centro del servizio il loro viaggio e le esperienze di vita degli stessi. I fotografi cercheranno di mettere a confronto le storie dei rifugiati arrivati a Pozzallo (Sicilia) con quelle dei rifugiati arrivati a Mátészalka e Malta, oltre a quelle dei campi africani già incontrati da Jeanne Mercier e Baudouin Mouanda.

I laboratori si concluderanno il 4 settembre con l’ultima tappa siciliana dei due fotografi. A breve potremo condividerne i risultati, per ora vi proponiamo le foto dei “lavori in corso” pubblicate sulla nostra pagina Fb “Mdg Screens”.

Per avere maggiori informazioni sul progetto vi invitiamo a consultare il sito di riferimento www.mdgscreens.eu e la sua pagina Facebook: Mdg Screens.

Trackback url: http://www.africaemediterraneo.it/blog/index.php/il-progetto-screens/trackback/

11 luglio 2013

Giornalismo partecipativo in Guinea Conakry

in: Media

I social network e i blog sono ormai un veicolo di diffusione rapida di notizie ed informazioni prodotte tramite il Participative Journalism. Nonostante la diffusione dei personal computer sia ancora bassa in Africa, il cellulare sta sopperendo al bisogno di “essere nei social” e a Conakry, capitale della Guinea, quasi tutti hanno un loro profilo. Twitter e Facebook sono sempre più utilizzati inoltre tra i guineani della diaspora come strumento per seguire le vicende del loro Paese d’origine.

L’Associazione italo-senegalese Assaman, fondata nel 2010 con lo scopo di diffondere le tematiche delle migrazioni e del co-sviluppo attraverso il web 2.0, ha organizzato recentemente a Conakry, in collaborazione con il network di webtv Guinée Tv1, un workshop dal tema Comunicare l’Africa con il web 2.0. Al workshop hanno partecipato 20 giornalisti di Conakry, ai quali è stata comunicata l’importanza dei nuovi media e come farne un buon uso per raccontare ad un pubblico straniero ciò che succede in Guinea. Nonostante le iniziali perplessità dei partecipanti su come si potesse trovare una notizia senza una conferenza stampa o senza essere già giornalisti, già il secondo giorno del workshop ecco farsi avanti i più intraprendenti con pezzi su argomenti legati per lo più al giornalismo sociale (lavoro minorile, mendicanti, gli effetti della stagione delle piogge, i pericoli per la salute per chi vive o lavora nelle discariche, il degrado dei grandi mercati della capitale, ecc). I frutti del lavoro dell’equipe italo guineana sono stati messi online sul sito www.guinee2013.com, “La Guinée en avant” (La Guinea guarda avanti).

Per i giornalisti guineani una nuova occasione per mettersi alla prova saranno le elezioni amministrative, rinviate dopo le tensioni tra l’opposizione e la maggioranza al 28 luglio. Riusciranno a comunicare ad un pubblico internazionale quello che veramente accade nel loro Paese senza dover passare dai media tradizionali?

(foto di Ken Harper)

Trackback url: http://www.africaemediterraneo.it/blog/index.php/giornalismo-partecipativo/trackback/

09 giugno 2010

22/07/2010- Durban International Film Festival 2010 a Durban

DIFF2010-250Evento: Durban International Film Festival 2010.

Dove: Durban, Sudafrica.

Quando: Dal 22 luglio al 1 agosto 2010.

Informazioni: Segnaliamo la trentunesima edizione del Durban International Film Festival, che si terrà a Durban dal 22 luglio al 1 agosto.

Il festival è promosso dal Center for Creative Arts dell’università di KwaZulu-Natal.

All’interno della manifestazione, avranno l’opportunità di mostrare le proprie opere, i giovani artisti africani, selezionati per partecipare al terzo Talent Campus Durban. Il Talent Campus Durban prevede un programma di cinque giorni di corsi e work-shop intensivi, che si terranno dal 23 al 27 luglio.

Il progetto è stato creato in partnership con il Durban International Film Festival con la collaborazione del Berlinale Talent Campus, Berlin International Film Festival ed è supportato dall’Ambasciata tedesca in Sudafrica, dal Goethe-Institut e dal Dipartimento di Sviluppo economimo e del turismo KwaZulu-Natal. Info.

Trackback url: http://www.africaemediterraneo.it/blog/index.php/22072010-durban-international-film-festival-2010-a-durban/trackback/

19 giugno 2009

Africa e Mediterraneo al Campus Euroafricano di Maputo sulla cooperazione culturale

English version here: Africa e Mediterraneo will particiate at the first Euroafrican Campus for Cultural Cooperation in Maputo, Mozambique.

Dal 22 al 26 giugno saremo a Maputo, in Mozambico, per partecipare al prossimo Campus Euroafricano sulla Cooperazione Culturale dove condurremo un workshop sull’educazione formale e non formale dal titolo: “Culture and education”.

Il workshop avrà come obiettivo generale quello di approfondire alcune tematiche chiave in campo educativo-culturale come il ruolo dello sviluppo artistico in campo educativo e le strategie di formazione degli insegnanti e dei docenti. Saranno infine presentati alcuni programmi educativi messi in campo da organizzazioni culturali sia in Africa che in Europa.

Il Campus è un meeting organizzato da Interarts Foudation e l’Osservatorio delle politiche Culturali in Africa (OCPA). Il Campus sarà un’importante occasione di incontro tra tutti gli operatori culturali africani ed europei e ha come obiettivo quello di creare concreti momenti di incontro per poter riflettere, scambiare conoscenze ed esperienze, e per poter discutere su possibili iniziative nel campo della cooperazione culturale, in un’ottica che vede la cultura come un importante strumento di sviluppo sostenibile e di salvaguardia dei diritti umani.

Continua a leggere »

Trackback url: http://www.africaemediterraneo.it/blog/index.php/africa-e-mediterraneo-al-campus-euroafricano-di-maputo-sulla-cooperazione-culturale/trackback/