08 May 2014

Al via l’iscrizione al nostro laboratorio di scrittura

Foto di Africa e Mediterraneo

Africa e Mediterraneo organizza un laboratorio di scrittura rivolto sia ai richiedenti asilo ospiti a Bologna, sia ai cittadini italiani. Le volontarie AVoC Elisabetta Guidotti (insegnante) e Maria Luisa Pozzi (lettrice della Libera Università dell’Autobiografia di Anghiari), con l’affiancamento di un’operatrice di Africa e Mediterraneo, terranno 6 incontri di scrittura sulla narrazione autobiografica, soprattutto in relazione ai percorsi di fuga/emigrazione. Gli spunti trattati saranno: il passato, il viaggio e il presente.

Il laboratorio è gratuito e si svolgerà tutti i giovedì dal 15 maggio al 19 giugno presso Sala Borsa, dalle 10:00 alle 12:00. Il numero di posti è limitato, quindi saranno prese in considerazione le iscrizioni in ordine di arrivo. Per iscriversi basta mandare un’e-mail all’indirizzo s.bruni@africaemediterraneo.it scrivendo come oggetto del messaggio: Iscrizione Laboratorio di Scrittura oppure si possono contattare direttamente gli operatori di Villa Aldini e dello SPRAR.

Il laboratorio nasce all’interno della campagna Bologna cares! e fa parte del progetto di comunicazione SPRAR Bologna, messo in campo dal Comune di Bologna, dall’ASP Città di Bologna e dai gestori dell’accoglienza rifugiati Lai-momo, Arcolaio e Mondo Donna. Si tratta della prima di una serie di iniziative ed eventi che culmineranno il 21 giugno con il convegno sull’asilo in Europa e mirano a sensibilizzare l’opinione pubblica riguardo le tematiche dell’accoglienza.

Scarica il volantino del laboratorio

Trackback url: http://www.africaemediterraneo.it/blog/index.php/al-via-l-iscrizione-al-nostro-laboratorio-di-scrittura/trackback/

18 April 2012

Promigrè. Il festival delle migrazioni e delle genti.

Venerdì 27 e sabato 28 aprile, presso la Biblioteca Sala Borsa, il Palazzo Malvezzi Campeggi e la Piazza del Nettuno di Bologna, si terrà un festival dedicato all’approfondimento di varie tematiche legate all’immigrazione.

Ideato a seguito delle ondate migratorie che hanno coinvolto il bacino del Mediterraneo dopo le rivolte scoppiate in Nord Africa e in Medio Oriente, il festival si vuole caratterizzare come un punto d’incontro per tutte le realtà che lottano per i diritti dei migranti.

Appena un anno fa, l’associazione giovanile Progrè raccoglieva in piazza migliaia di uomini, donne, giovani e bambini, con lo scopo di dar voce agli orrori, alle storie e ai ricordi vissuti dai migranti e taciuti dai giornali nazionali.

Oggi, il festival ritorna con un nuovo nome, ma con lo stesso spirito volto a combattere i pregiudizi e i luoghi comuni sull’immigrazione. Promigrè è stato infatti concepito come un luogo in cui tutti i soggetti interessati all’immigrazione potranno confrontarsi, attraverso le tante finestre di approfondimento che saranno proposte nell’arco delle due giornate di incontri.

L’associazione Africa e Mediterraneo, impegnata da anni nell’ambito culturale, della cooperazione allo sviluppo e dell’intercultura, parteciperà al festival con l’intervento della Redattrice Silvia Festi al tavolo intitolato “Gli immigrati: cose da non credere”, previsto per la mattina di venerdì 27 aprile, presso la sala Auditorium “Enzo Biagi” della Biblioteca Sala Borsa.

Durante lo stesso incontro sarà possibile ascoltare anche gli interventi del Consigliere della Regione Lombardia e autore del libro “Mandiamoli a casa” Giuseppe Civati, dell’autore del libro “Cose da non credere: il senso comune alla prova dei numeri” Gianpiero Dalla Zuanna e del Responsabile Immigrazione di Arci Filippo Miraglia.

Tanti altri tavoli di discussione, mostre fotografiche, proiezioni video e altre interessanti iniziative sono previsti per entrambe le giornate del festival.

Scarica qui il programma completo


Trackback url: http://www.africaemediterraneo.it/blog/index.php/festivalmigrazioni/trackback/