16 maggio 2013

Incontro conclusivo del Progetto PUBBLICIZZIAMO I VALORI COMUNI!

Cari lettori,

siete tutti invitati domani, venerdì 17 maggio, alle ore 10.30, presso il Salone delle Scuole Medie di Trecchina per l’incontro conclusivo del progetto “Pubblicizziamo i Valori Comuni: Laboratori di media education e intercultura sui valori comuni a tutti i sistemi di pensiero per l’integrazione degli immigrati”.

Il progetto, proposto dall’Associazione Africa e Mediterraneo, e finanziato dalla Provincia di Potenza, ha puntato ad accompagnare  i giovani in una riflessione profonda sui valori universali riconosciuti dai diversi sistemi di pensiero e a trasmettere determinati messaggi di apertura ed accoglienza rispetto alle nuove culture tramite efficaci mezzi espressivi messi a disposizione dalla nuova società della comunicazione. Con lo stesso, si è cercato di coinvolgere non solo gli studenti, ma anche gli insegnanti e la popolazione civile dei paesi del circondario della Valle del Noce in una riflessione e discussione su tematiche attuali di risonanza mondiale, ricollegando le stesse ai valori comuni nelle diverse religioni e nella concezione laica.

Partendo dalle esperienze già realizzate e dal materiale prodotto, Africa e Mediterraneo ha organizzato nelle scuole medie inferiori della Valle del Noce (Trecchina, Lagonegro, Lauria, Maratea, Rivello e Nemoli) una serie di laboratori didattici basati sullo strumento della pubblicità, utilizzando il fumetto come mezzo di comunicazione e sviluppo.

In occasione dell’incontro saranno presentati i lavori realizzati dai ragazzi durante il percorso laboratoriale.

Partecipate numerosi!

Per maggiori informazioni sull’evento contattare:

Annalisa Viceconte – a.viceconte@africaemediterraneo.it

Trackback url: http://www.africaemediterraneo.it/blog/index.php/pubblicizziamo-i-valori-comuni/trackback/

15 novembre 2012

“Africa Comics: viaggio nel fumetto africano tra realtà e fantasia”: si conclude la mostra di Africa Comics a Lodi

La mostra “Africa Comics: viaggio nel fumetto africano tra realtà e fantasia” presso il salone della Banca Popolare di Lodi a Sant’ Angelo Lodigiano, organizzata in collaborazione con la Onlus Africa Chiama, si è conclusa il 24 ottobre scorso. La mostra ha riscosso molto successo tra il pubblico locale che numeroso si è voluto affacciare al mondo africano attraverso la creatività di alcuni dei suoi artisti più incisivi. Èstata poi molto interessante e stimolante la partecipazione di ben 24 classi tra asilo nido, scuole elementari e scuole medie. I giovani ragazzi hanno letto e commentato le tavole esposte assieme alle insegnanti e alle operatrici delle scuole coinvolte. Le insegnanti hanno accompagnato i ragazzi nel percorso espositivo della mostra, proponendo spunti di riflessione a partire dalle storie raccontate dai fumettisti africani, facendo emergere differenze e punti in comune tra realtà solo apparentemente molto lontane tra di loro.

Trackback url: http://www.africaemediterraneo.it/blog/index.php/africa-comics-viaggio-nel-fumetto-africano-tra-realta-e-fantasia/trackback/

19 ottobre 2012

“Africa Comics: viaggio nel fumetto africano tra realtà e fantasia”: la nuova mostra di Africa Comics in provincia di Lodi

in: Fumetto

Mostra Africa Comics LodiAfrica e Mediterraneo ha inaugurato venerdì scorso la mostra “Africa Comics: viaggio nel fumetto africano tra realtà e fantasia” presso il salone della Banca Popolare di Lodi a Sant’Angelo Lodigiano. Organizzata in collaborazione con la Onlus Africa Chiama, rimarrà aperta al pubblico fino al 24 di ottobre. La mostra è composta da cinque sezioni differenti: soggetto libero, povertà, sport, diritti umani e migrazione. Ogni sezione presenta originali e interessanti interpretazioni di alcuni dei più vivaci e creativi fumettisti africani, tra i quali troviamo Roberto Millan (Sud Africa), Popa Matumula (Tanzania), Miagotar Japhet (Cameroun), Badik’Art (Rep. Dem del Congo), DWA (Madagascar), Lamine Dieme (Senegal) e molti altri ancora. Gli artisti ci accompagnano in un percorso fatto di avventure fantastiche ed episodi di vita quotidiana, paure e incertezze, speranze e momenti di gioia, mostrandoci un continente in continuo e rapido fermento creativo. In occasione della mostra, saranno inoltre organizzati momenti di accompagnamento laboratoriale per bambini delle scuole elementari della Provincia.

COSA: mostra “Africa Comics: viaggio nel fumetto africano tra realtà e fantasia”

DOVE: salone della Banca Popolare di Lodi, filiale di Sant’Angelo Lodigiano – via mazzini, Sant’Angelo Lodigiano (LODI)

QUANDO: fino al 24 ottobre 2012 con I seguenti orari 9:00 – 12:00 / 15:00 – 18:00

Trackback url: http://www.africaemediterraneo.it/blog/index.php/africa-comics-lodi/trackback/

21 giugno 2012

Sesta Edizione del Premio Africa e Mediterraneo per il migliore fumetto inedito di autore africano 2011-2013

in: Fumetto

Di Boureima Nabaloum, Le citoyen

L’associazione Africa e Mediterraneo comunica ufficialmente l’avvio della sesta edizione del Premio Africa e Mediterraneo per il miglior fumetto inedito di autore africano 2011-2013.

La scadenza per la presentazione delle opere è prevista per il 15 novembre 2012.

Il premio giunto alla sua sesta edizione si rivolge a fumettisti africani che vivono in Africa o nel resto del mondo e che attraverso la tecnica del fumetto vogliono raccontare storie, disegnare le condizioni di vita in Africa, denunciare la mancanza di diritti, descrivere le condizioni dell’immigrazione o liberare la propria fantasia e creatività.

Il premio si divide in tre sezioni:

- Fumetto su cibo e sovranità alimentare;

- Fumetto su Internet e Social network in Africa;

- Fumetto soggetto libero.

La sezione “cibo e sovranità alimentare” accoglierà fumetti legati ai concetti di diversità alimentare e sicurezza nutrizionale, all’agricoltura sostenibile, così come spunti di riflessione sulle principali tematiche ambientali, come il risparmio energetico, il problema delle risorse idriche e l’impoverimento delle risorse naturali; la sezione “Internet e Social network in Africa” comprende fumetti legati allo sviluppo delle nuove tecnologie di comunicazione e della loro diffusione nella società contemporanea, soprattutto in relazione al ruolo chiave assunto dai social network (facebook, twitter, youtube) e al legame tra questi e le nuove forme di partecipazione giovanile (basti pensare alle azioni di protesta nella “primavera araba” o alla diffusione delle informazioni sia all’interno che all’esterno dei paesi); “soggetto libero” riguarda fumetti con soggetto a libera scelta dell’autore.

Le opere in originale dovranno pervenire all’associazione entro il 15 novembre 2012, in formato cartaceo via posta ordinaria, corredata dal modulo d’iscrizione scaricabile insieme al regolamento completo su www.africacomics.net.

Il Premio Africa e Mediterraneo è finanziato dalla Regione Piemonte - Africa Comics 2011-2013 – det. Dir. N. 51 del 20 gennaio 2012

Sponsorizzato da by design srl

Per maggiori informazioni www.africacomics.net

Trackback url: http://www.africaemediterraneo.it/blog/index.php/premio-2011-2013/trackback/

22 novembre 2011

Incontro a Bolzano col fumettista africano Popa

Lo scorso sabato la libreria Mardi Gras di Bolzano, in collaborazione con l’Associazione Africa e Mediterraneo, ha avuto il piacere di avere come ospite il fumettista e vignettista Popa Mtolera Matumula, in arte “Kantu”. Un intervento il suo, che è stato molto apprezzato non solo da fumettisti e associazioni locali, ma anche da insegnanti e studenti degli istituti in cui sono stati effettuati laboratori creativo-didattici basati sullo strumento innovativo del fumetto.

La presentazione del lavoro svolto finora nelle scuole da Popa è stata coordinata dall’operatore interculturale di Africa e Mediterraneo, Tommaso Runcio, il quale ha introdotto il discorso dell’ artista africano. Era presente anche il fumettista Armin Barducci, attivo nel progetto interculturale che sta portando Popa a incontrare i ragazzi delle scuole di Bolzano e Merano. (http://diariodeformato.blogspot.comhttp://diariodeformato.blogspot.com/2011/11/popa-bolzano-parte-2.html)

Popa ha raccontato di esser stato il primo fumettista critico tanzaniano a trattare temi molto delicati relativi alla situazione politica del suo Paese, cercando di contrastare le misure messe in atto dal governo e di smuovere l’opinione pubblica. Illustrando le sue tavole di fumetto, ha spiegato di come sia difficile in Tanzania opporsi al sistema politico e di come un cambiamento di leader ai vertici sia ormai presupposto indispensabile per ridurre le problematiche che affliggono l’intero continente africano. La corruzione e i continui conflitti sono le cause principali di ogni fenomeno negativo presente sul territorio, dalle malattie alle ingiustizie sociali, da un sistema precario di istruzione ad un’elevata mortalità infantile.

Nonostante le difficoltà che incontra ogni giorno nel perseguire i suoi obiettivi, Popa non demorde, continuando a dar voce alla sua vena artistica critica e polemica.

Ha descritto, inoltre, alcune caratteristiche del fumetto africano e ha ringraziato l’Associazione Africa e Mediterraneo per avergli concesso l’opportunità di venire per la prima volta in Europa e di far conoscere il mondo del fumetto africano, che risulta quasi del tutto sconosciuto in Italia. (www.africacomics.net)

Con un sorriso smagliante ha conquistato i suoi spettatori che sono rimasti colpiti dalla sua storia, dalle sue opere, dal suo impegno artistico e politico, nonché dalla sua forza di volontà di reagire a un mondo che spesso viene dipinto dai media internazionali solo nella sua accezione negativa.

Trackback url: http://www.africaemediterraneo.it/blog/index.php/incontro-a-bolzano-col-fumettista-africano-popa/trackback/

02 agosto 2011

Festival internazionale del fumetto di Algeri,
Riadh el Feth, Algeri, 5 – 8 ottobre 2011

in: Fumetto

Da mercoledì 5 a sabato 8 ottobre 2011 si terrà la quarta edizione del Festival internazionale del fumetto di Algeri (FIBDA), diventato ormai un evento imperdibile e un importante punto di riferimento per il fumetto africano, visto che nelle edizioni passate hanno partecipato molti autori dal continente.

Proprio grazie a questo festival il fumetto algerino ha avuto un grande slancio, è uscito dall’anonimato e ha avuto una vera e propria rinascita, rivelando al mondo intero un gran numero di talenti fino ad allora inespressi e troppo “ghettizzati”. Attraverso l’utilizzo di diverse lingue e diversi generi, il promettente fumetto algerino si affaccia così al grande pubblico, permettendo la scoperta di una scena poco conosciuta ma ricca di idee e spunti molto interessanti, come dimostra la scelta del tema della prossima edizione, il cui slogan sarà “fumetto di pace”. La decisione di privilegiare e di insistere su una cultura della pace attraverso l’utilizzo della forma espressiva del fumetto, sarà un importante veicolo per nuove relazioni umane non solo a livello locale ma anche regionale e globale. Gli organizzatori insistono sulla necessità di costruire una nuova visione della pace basata sui valori universali di rispetto per la vita, libertà, giustizia,solidarietà, tolleranza, diritti umani e uguaglianza tra uomo e donna.

Sarà inoltre indetto un concorso multidisciplinare con varie categorie:

- Concorso per manifesti

- Concorso per ragazzi (12-18 anni)

- Concorso per giovani talenti (18-35 anni)

- Concorso nazionale ed internazionale per fumettisti professionisti

Ulteriori approfondimenti, oltre al regolamento e l’iscrizione al concorso, sono disponibili sul sito web dell’evento.

Prossimamente sarà online anche il programma delle quattro giornate, per ora non disponibile in forma dettagliata.

Sito web dell’evento

Trackback url: http://www.africaemediterraneo.it/blog/index.php/festival-internazionale-del-fumetto-di-algeri-riadh-el-feth-algeri-5-8-ottobre-2011/trackback/

29 luglio 2011

Impressions from South Africa, 1965 to now
MoMA, 23 marzo – 29 agosto 2011

Conrad Botes, Secret Language II

Conrad Botes. Secret Language II. 2005. Lithograph, composition: 17 11/16 x 14 15/16" (45 x 38 cm). Publisher and printer: The Artists’ Press, White River, South Africa Edition: 30. The Museum of Modern Art. General Print Fund. © 2011 Conrad Botes

Il MoMA di New York ospiterà fino al 29 agosto Impressions from South Africa, 1965 to now, mostra collettiva di artisti sudafricani che presenta opere di vario genere quali poster, copertine di fumetti, serigrafie, elaborazioni fotografiche, ecc. La scelta di dedicare la mostra a una produzione artistica più vicina al mondo delle arti applicate che ai media canonici non è però casuale e rispecchia invece la situazione degli ambienti artistici sudafricani all’epoca dell’Apartheid, quando le opportunità nel mondo dell’arte non erano le stesse per tutti.

In questo contesto il printmaking e i settori ad esso collegati, grazie alla disponibilità di formati flessibili, trasportabili e relativamente economici, ha rappresentato un punto fondamentale nello scambio di idee e nella promulgazione della resistenza politica.

Tra le opere incluse nella mostra sono esposti alcuni lavori di William Kentridge, Conrad Botes e Anton Kannemeyer.

Trackback url: http://www.africaemediterraneo.it/blog/index.php/impressions-from-south-africa-1965-to-now-moma-23-marzo-29-agosto-2011/trackback/