20 April 2012

New-mix stories. Nuove storie di migrazione raccontate da ragazz* dell’IsArt

Anche quest’anno un gruppo di studenti e studentesse delle classi prime e seconde dell’IsArt di Bologna si è fatto coinvolgere in un laboratorio di graphic journalism sul tema della migrazione, organizzato dalla la nostra associazione Africa e Mediterraneo.

Durante 7 incontri abbiamo riflettuto sui diversi aspetti di questo fenomeno e sui cambiamenti che porta: nelle nostre città, nelle storie di vita, negli incontri, nella scuola, nei luoghi di lavoro.

La disegnatrice Marina Girardi ha cercato di trasmettere la complessità del processo di creazione di un fumetto, anche solo di due tavole.

E così sono nate le storie, ognuna delle quali tratta un tema diverso relativo alla migrazione: le difficoltà sul lavoro dovute alle differenze culturali e la scarsa comprensione da parte di alcuni amministratori che considerano gli stranieri cittadini di serie b; la conoscenza di compagni di scuola di origini diverse dalle proprie; il mancato riconoscimento dei titoli di studio degli immigrati che in maggioranza ottengono impieghi a qualifica inferiore rispetto al loro livello formativo; lo spaesamento dei bambini che si ritrovano a “subire” il progetto migratorio dei genitori in paesi in cui fanno fatica ad ambientarsi. Due storie trattano il tema della emigrazione degli Italiani: una riferita ai grandi flussi di inizio secolo verso gli Stati Uniti, un’altra riferita alla necessità per tanti giovani creativi di andare a cercare opportunità adeguate al loro alto livello di istruzione in paesi europei più dinamici del nostro.

Grazie alla Fondazione del Monte, che ha rinnovato il sostegno al Progetto SeiPiù per l’anno scolastico 2011-2012, la nostra associazione ha potuto realizzare presso l’IsArt, oltre al laboratorio, altre azioni finalizzate all’integrazione scolastica dei ragazzi stranieri: corsi di Lingua italiana L2, incontri di orientamento per i genitori, incontri di formazione per gli insegnanti sulla facilitazione dei materiali didattici.

Trackback url: http://www.africaemediterraneo.it/blog/index.php/isart/trackback/

18 April 2012

Promigrè. Il festival delle migrazioni e delle genti.

Venerdì 27 e sabato 28 aprile, presso la Biblioteca Sala Borsa, il Palazzo Malvezzi Campeggi e la Piazza del Nettuno di Bologna, si terrà un festival dedicato all’approfondimento di varie tematiche legate all’immigrazione.

Ideato a seguito delle ondate migratorie che hanno coinvolto il bacino del Mediterraneo dopo le rivolte scoppiate in Nord Africa e in Medio Oriente, il festival si vuole caratterizzare come un punto d’incontro per tutte le realtà che lottano per i diritti dei migranti.

Appena un anno fa, l’associazione giovanile Progrè raccoglieva in piazza migliaia di uomini, donne, giovani e bambini, con lo scopo di dar voce agli orrori, alle storie e ai ricordi vissuti dai migranti e taciuti dai giornali nazionali.

Oggi, il festival ritorna con un nuovo nome, ma con lo stesso spirito volto a combattere i pregiudizi e i luoghi comuni sull’immigrazione. Promigrè è stato infatti concepito come un luogo in cui tutti i soggetti interessati all’immigrazione potranno confrontarsi, attraverso le tante finestre di approfondimento che saranno proposte nell’arco delle due giornate di incontri.

L’associazione Africa e Mediterraneo, impegnata da anni nell’ambito culturale, della cooperazione allo sviluppo e dell’intercultura, parteciperà al festival con l’intervento della Redattrice Silvia Festi al tavolo intitolato “Gli immigrati: cose da non credere”, previsto per la mattina di venerdì 27 aprile, presso la sala Auditorium “Enzo Biagi” della Biblioteca Sala Borsa.

Durante lo stesso incontro sarà possibile ascoltare anche gli interventi del Consigliere della Regione Lombardia e autore del libro “Mandiamoli a casa” Giuseppe Civati, dell’autore del libro “Cose da non credere: il senso comune alla prova dei numeri” Gianpiero Dalla Zuanna e del Responsabile Immigrazione di Arci Filippo Miraglia.

Tanti altri tavoli di discussione, mostre fotografiche, proiezioni video e altre interessanti iniziative sono previsti per entrambe le giornate del festival.

Scarica qui il programma completo


Trackback url: http://www.africaemediterraneo.it/blog/index.php/festivalmigrazioni/trackback/

16 April 2012

“Sgomberiamoli!” Giornalismo e immigrazione: come evitare stereotipi, pregiudizi, discriminazioni.

Dal 17 al 19 aprile, a Milano, Roma e Napoli, si terranno tre seminari di formazione sul rapporto tra giornalismo e immigrazione.

L’iniziativa – organizzata dall’Agenzia Redattore Sociale, Unar, Ordine dei giornalisti e Fnsi, in collaborazione con le scuole di giornalismo e altri 25 partenr – intende fornire un’occasione per affrontare il tema dell’immigrazione, attraverso un’attenta riflessione sui dati forniti dalle “Linee guida per l’applicazione della Carta di Roma” – elaborate dall’Ordine dei giornalisti, dalla Federazione della stampa e da Unchr, a seguito del protocollo deontologico lanciato quattro anni fa dagli stessi – e dall’handbook “Comunicare l’immigrazione. Guida pratica per gli operatori della comunicazione”, realizzato dalla Cooperativa Lai-momo e dal Centro studi e ricerche Idos, nell’ambito del progetto “Co-in – comunicare l’integrazione”, promosso dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e finanziato dal Fondo Europeo per l’Integrazione di cittadini di Paesi Terzi.

Agli incontri interverranno oltre 50 relatori, tra cui Salvatore Natoli, Gian Antonio Stella, Mauro Valeri, Dijana Pavlovic e tanti altri esperti di immigrazione e rappresentanti di associazioni, che si confronteranno su vari aspetti critici legati al tema dell’immigrazione, quali le discriminazioni, il lavoro, e le espulsioni, aprendo una tavola di discussione con i capiredattori delle principali testate delle tre città coinvolte.

A Roma, sarà possibile assistere ad una mostra fotografica sul tema dell’immigrazione e alla presentazione de “I vicini”, una sitcom sulla convivenza tra persone diverse in uno stesso condominio promossa dall’Unar.

Al termine dei seminari, i partecipanti riceveranno una copia di “Comunicare l’immigrazione. Guida pratica per gli operatori della comunicazione”.

Trackback url: http://www.africaemediterraneo.it/blog/index.php/sgomberiamoli/trackback/

12 April 2012

Il diritto d’asilo in Italia e in Europa. Effettività e garanzie della protezione internazionale

Martedì 17 aprile, a partire dalle 9.30, presso l’Aula Magna della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, si terrà un convegno dedicato al tema del diritto d’asilo.

L’iniziativa, organizzata dall’Istituto di Diritto, Politica e Sviluppo e dall’Associazione degli Allievi della Scuola Superiore Sant’Anna, con il patrocinio della Regione Toscana, del Comitato Territoriale Arci di Pisa e della Società della Salute della Toscana, intende far luce sul diritto d’asilo e sulla protezione dei rifugiati in Italia e in Europa.

Dopo la proiezione del trailer “Mare Chiuso” e i saluti introduttivi di Maria Chiara Carrozza, Rettore della Scuola Superiore Sant’Anna, di Emanuele Rossi, Direttore dell’Istituto Dirpolis e di Massimo Toschi della Regione Toscana, sarà possibile ascoltare gli interventi del Direttore del CIR Christopher Hein, della Portavoce dell’UNHCR Laura Boldrini, del Professore di Diritto Internazionale della Seconda Università di Napoli Andrea Saccucci, del Segretario della Commissione per le Libertà Civili, la Giustizia e gli Affari Interni del Parlamento Europeo Emilio De Capitani.

A seguire, sotto il coordinamento del Professore di Relazioni Internazionali della Scuola Superiore Sant’Anna Francesco Strazzari e di Massimiliano Vrenna dell’Istituto Dirpolis, interverranno il regista e autore del documentario “Mare Chiuso” Andrea Segre, la coordinatrice di SPRAR Pisa Francesca Pala, Giovanni Lattarulo della Regione Toscana, Daniela Lucchi della Commissione Territoriale per il Riconoscimento della Protezione Internazionale di Firenze, Giusy D’Alconzo di Amnesty International e Alessia Montuori dell’Associazione SenzaConfine.

Trackback url: http://www.africaemediterraneo.it/blog/index.php/diritto_asilo/trackback/

06 April 2012

Immigrazione e Integrazione. Il ruolo della comunicazione nella formazione dell’opinione pubblica.

Il 12 aprile, alle 16.30, presso la Sala delle Armi della Facoltà di Giurisprudenza di Bologna, si terrà un seminario sul ruolo della comunicazione intorno ai temi dell’immigrazione e dell’integrazione.

L’iniziativa – organizzata con il sostegno del Ministero del Lavoro e della Politiche Sociali, del Ministero dell’Interno e del Fondo Europeo per l’Integrazione dei cittadini di Paesi terzi – costituirà un’occasione per presentare ed analizzare la guida pratica per gli operatori dell’informazione “Comunicare l’Immigrazione” e per ascoltare gli interventi e le testimonianze di alcuni esperti.

Durante la tavola rotonda, cha sarà moderata dal Direttore de “Il Resto del Carlino” Giovanni Morandi, interverranno il Direttore Generale dell’Immigrazione e delle Politiche di Integrazione del Ministero del Lavoro Natale Forlani, la Professoressa di Psicologia dinamica dell’Università di Bologna Luisa Brunori, la Direttrice della rivista “Africa e Mediterraneo” Sandra Federici, l’Assessore alla Cultura del Comune di Ravenna Ouidad Bakkali, l’Assessore alla qualità dell’Integrazione del Comune di San Lazzaro Raymon Dessi, il Direttore dell’Ordine dei Giornalisti dell’Emilia-Romagna Gerardo Bombonato, il Giornalista di Rai Emilia-Romagna Nelson Bova e il Giornalista e Mediatore culturale Ejaz Ahmad.

Scarica il programma del seminario

Trackback url: http://www.africaemediterraneo.it/blog/index.php/immigrazione_integrazione/trackback/